Touch!

Moscone Center, San Francisco; si è appena concluso uno Special Event Apple, presentato da Steve Jobs, dedicato a uno dei prodotti più famosi del marchio della mela morsicata: l’iPod, ovviamente. La linea è stata interamente aggiornata e un nuovo, fantastico modello è stato introdotto. Vediamo insieme le novità più significative.

iPod shuffle: sostanzialmente invariato, è disponibile oggi in una nuova linea di colori pastello. 1GB per €79.

iPod shuffle

iPod nano: è fantastico. Più piccolo del già minuscolo iPod nano di seconda generazione, ha un display più grande e una nuova interfaccia grafica con Cover Flow. Ma la più importante tra le novità è sicuramente la capacità di riprodurre filmati. Disponibile nei modelli da 4GB e 8GB, rispettivamente a €149 e €199: prezzi tagliati di €50 per entrambi i modelli rispetto alla generazione precedente. Il modello da 2GB non è più disponibile. Anche per questa gamma vengono proposti i nuovi colori.

iPod nano

iPod classic: ecco come è stato ribattezzato il modello che fino ad oggi conoscevamo semplicemente come “iPod”. Addio plasticaccia! Il nuovo design è ora realizzato interamente in metallo, nei classici colori bianco e nero. Presenta anch’esso la GUI rinnovata e molte altre funzioni. Ed è ancora più capiente: 80GB (€249) e 160GB (€349).

iPod classic

Ed eccoci giunti alla vera, grande novità: iPod touch. Avete presente l’iPhone? Stessa cosa, senza telefono. È dotato di connettività wi-fi, per potere addirittura navigare in Internet e acquistare musica sul nuovo iTunes Wi-Fi Music Store. Guardate voi stessi questo filmato dimostrativo per tutti i dettagli. Peccato per il prezzo, un po’ alto rispetto alla memoria disponibile: €299 per soli 8GB e €399 per 16GB. Ma stiamo parlando di una tecnologia davvero sorprendente, e sono sicuro che con il tempo saranno disponibili modelli più capienti. In arrivo il 28 settembre.

iPod touch
Steve non finisce mai di stupirci! E se anche a te piace fare “Aaahhhhh!” e ”Ooooohhhh!”, puoi vedere l’intero filmato dell’evento.

PS: condiglianze a tutti coloro che hanno già acquistato l’iPhone: da oggi costa $200 in meno.