I non-pensieri

I blog hanno una struttura molto rigida, richiedono una certa attenzione ai dettagli, al modo in cui si formulano le frasi, alle immagini che si inseriscono, all’organizzazione in categorie, eccetera. Perlomeno, questo blog richiede questo tipo di attenzione. (Scelta mia). (È che mi infastidiscono i blogger senza un minimo di consapevolezza del mondo che li circonda; peggio ancora se ne sono consapevoli e sono così presuntuosi da infischiarsene).

Tutto questo per dire che qui non posso scrivere tutto quello che vorrei dire al mondo. Di certo non posso farlo in modo troppo spontaneo; sicuramente non in modo non-pensato.

Problema: il mio ego ha bisogno di essere gonfiato più di quanto i soli pensieri a random non gli consentano. Soluzione: ho deciso di crearmi un luogo dove poter esprimere in libertà tutti i miei non-pensieri.