Beyoncé

Alexandra Burke

Stasera vorrei parlarvi di Alexandra Burke.

  1. Alexandra Burke è inglese e ha vent’anni;
  2. Alexandra Burke ha vinto l’edizione 2008 di X Factor UK;
  3. Alexandra Burke, a primo impatto, potrebbe ricordarvi Leona Lewis :(
  4. Alexandra Burke, di fatto, è molto diversa da Leona Lewis :)
  5. Alexandra Burke ha SUPERSTAR INTERNAZIONALE scritto a caratteri cubitali sul suo futuro;
  6. Se Alexandra Burke non dovesse diventare una superstar internazionale entro un anno e tre mesi a partire da oggi, vorrà dire che c’è qualcosa di molto serio che non funziona a questo mondo;
  7. Alexandra Burke sa cantare, sa ballare, si sa esibire A MODO;
  8. Alexandra Burke sa fare molto meglio del suo primo singolo, Hallelujah;
  9. Scaricate Hallelujah qui;
  10. Alexandra Burke è una persona meravigliosamente umile;
  11. Beyoncé appartiene ad una categoria superiore, non si discute;
  12. Come si può non adorare Cheryl Cole?
  13. Diana Vickers con la sua mano sinistra e i suoi piedi nudi resteranno per sempre nei nostri cuori.



Il Guanto Primordiale

Questo giorno verrà ricordato dai posteri come il Grande Giorno Della Creazione Del Natale. Di fatto, senza neanche rendercene conto, oggi è il 25 novembre e manca un mese esatto a Natale. Calza perfettamente. E non è un caso che il Guanto Primordiale sia proprio una calza. Hark!

guanto-primordiale

(Nota: il cd è insulso ma ciò è irrilevante ai fini di questo post.)

(Consiglio: ascoltate questo piuttosto.)

Sasha Fierce

Mai l’etichetta fierce è stata più appropriata di così! Beyoncé è il mio idolo assoluto di questa settimana. Mica è poco, sa? È verticale, agita tutto il suo grasso con orgoglio, è fashion forward, ha un guanto metallico sulla mano sinistra, ha realizzato un album più che mediocre, si strugge, eccetera.

beyonce-ema-2008-05- beyonce-ema-2008-06- beyonce-ema-2008-07- beyonce-ema-2008-08-
beyonce-ema-2008-01- beyonce-ema-2008-02- beyonce-ema-2008-03- beyonce-ema-2008-04-

Si ricomincia!

Primo giorno in uni anno secondo! Ok ok no... primo giorno di “studio” esame Castelli tentativo terzo! È stata una giornata molto impegnativa: per prima cosa colazione da Germano, poi visita auto-guidata mostra di moda, in seguito frenetica sessione di studio. D’altronde non capita tutti i giorni di imparare a biondizzare l’Ila o a mezzo-riempire una tazza vuota di cioccolata; ho anche appreso che nell’aula studio non si può né mangiare né leggere. Quante cose che si imparano!
Dopo tutto questo studiare ci meritavamo una pausa pranzo consistente: 5–6 ore al Blue Spot sono bastate a riprenderci dalla fatica del mattino.
Ovviamente, essendo il primo giorno, non abbiamo certo potuto continuare a studiare anche nel pomeriggio; anche perché avendo 15 euro di sconto CartaPiù, dovevo per forza prendere qualcosa alla Ricordi. Così mi sono finalmente deciso a ri-comprare Ray Of Light — album che ogni persona seria a questo mondo deve avere — visto che la mia vecchia copia risalente a 9 anni anni fa è ormai letteralmente consumata. E lo sconto? Beh, mi sono divertito a fare finta di comprare un CD gratis. Beyoncé e Coriste. È pure bello: come si fa a non apprezzare testi come “I know that he loves me cause he told me so”? Mi piace la semplicità spiazzante.

Ray Of Light Survivor