Buon compleanno Macintosh!

Era il 24 gennaio 1984, esattamente 25 anni fa! Non è meraviglioso?

macintosh-128k

Aveva un processore da 8 Mhz, 128 KB di RAM, un’unità floppy da 400 KB e uno schermo da 9 pollici con risoluzione 512×342 pixel. Il sistema operativo era tutto contenuto nella memoria ROM da 64 KB. Non so se rendo l’idea: era semplicemente meraviglioso *_*

E Steve Jobs aveva i capelli.



Meraviglioso.

Il Guanto Apple

Santo cielo! Questo è un segno! Il 2009 inizia con la pubblicazione di un brevetto Apple riguardo un GUANTO! Non ho capito bene a cosa serva esattamente, ma è meraviglioso!

guanto-apple

Pac-Mac

Ok tutte le belle parole e le grandi promesse, ma adesso il presidente eletto degli Stati Uniti deve rimboccarsi le maniche e dimostrare al mondo di essere davvero il Cambiamento, la Speranza, la Risposta, Eccetera.

A ogni modo, è un sacco simpatico!

barack-obama-macbook-air

La Non-Gita + aggiornamenti vari

Scriviamo tutte le ultime news in una volta sola, così facciamo in fretta e non ci pensiamo più.

Per prima cosa, la gita dell'estate! Non poteva non chiamarsi Non-Gita dopo tutto il non-suono che ci ha fatto compagnia negli ultimi mesi. Gita Joseph sarebbe stato un nome altrettanto valido, ma manca il trattino... Di fatto non ho voglia/non sono capace di scrivere un racconto avvincente e sensato, quindi vi rimando al blog di Diana per un resoconto dettagliato.

non-gita-foto
Poi. Victoria Beckham ha cambiato acconciatura! Quanto ci piace? Un sacco!

victoria-new-hairdo

Infine. I nuovi Aipod! Io ADORO *_* questi colori sgargianti, tipo che li voglio tutti, uno diverso ogni giorno da abbinare ai vestiti!

ipod-nano-chromatic

iPhone 3G

Possiamo proclamarlo ufficialmente il nuovo oggetto del desiderio collettivo, non è vero?

iphone-3g

iPhone 3G

Safari 3.1

Nuovo aggiornamento per Safari, il browser “più veloce al mondo”.

Safari

Giunto alla versione 3.1, Safari carica le pagine web ad una velocità fino a 3 volte superiore e esegue il codice JavaScript fino a 4,5 volte più velocemente rispetto a Firefox 2. Con la sua interfaccia grafica pulita ed elegante, Safari rende la navigazione in Internet davvero semplice e piacevole.

Tra le caratteristiche più significative di questo browser ricordiamo il potente blocco delle finestre pop-up; la funzione di ricerca che evidenzia i risultati oscurando leggermente il resto della pagina; l’autocompletamento dei moduli con i propri dati (una volta provato non potrete fare a meno di non dovere più scrivere la vostra mail o il vostro indirizzo ogni volta che vi verrà chiesto!); il lettore di feed RSS integrato; i campi di inserimento testo ridimensionabili a piacere; la funzione di navigazione privata.

Safari è inoltre l’unico browser che utilizza un color management avanzato, in grado di leggere i profili ICC delle immagini e restituirle con i loro colori originali — cari amici amanti di Deviant Art, sapete a cosa mi riferisco! Infine, è inutile dire che Safari rispetta tutti gli standard web più recenti, ottenendo il migliore risultato nel nuovo (e spietatissimo) Acid Test 3.

Tutte le altre informazioni sul sito Apple. Safari 3.1 è disponibile gratuitamente per Mac e Windows.

Mecchino Aria?

Tralasciamo il nome imbarazzante, ma questo nuovo MacBook Air è davvero carino!

MacBook Air

Poof!

Poof!

Geniale.

Arriva il Leopardo

È ufficiale: venerdì 26 ottobre Apple lancerà sul mercato la nuova versione del sistema operativo Mac OS X.

Introdotto nel marzo 2001 con il nome in codice “Cheetah”, Mac OS X 10.0 fu il primo importante passo in avanti rispetto al precedente sistema Mac OS “Classic”. La strada del cambiamento e dell’innovazione era appena cominciata, e negli anni seguenti sarebbero state pubblicate altre 4 versioni: Puma, Jaguar, Panther e Tiger. Oggi vi presento Mac OS X 10.5. Per gli amici, Leopard.

3-macbooks-leopard

Le novità sono moltissime. Avevo pensato di scrivere un bel post lungo lungo dettagliato dettagliato... ma ho cambiato idea. Il sito Apple descrive tutto alla perfezione. Se siete curiosi e, come a me, vi piace leggere, seguite questi link: le principali novità, la tecnologia alla base del sistema, le oltre 300 novità complessive e perché vi innamorerete di Mac OS X. Buona lettura!

EDIT: Se invece siete curiosi ma non mi piace leggere, guardate questo guided tour. In English, of course.

Coincidenze?

È chiaro: cercando la parola “virus” nel sito della Apple si troveranno solo pagine in cui si parla di Windows e del perché Mac non abbia virus. Però viene da domandarsi... l’avranno fatto apposta?

Virus? Windows.

Virus = Windows. Perfidi.

Non approvo

Cara Victoria, apprezzo molto che tu usi un Mac... ma per favore, fagli un bagnetto ogni tanto!

Urge un bagnetto, Vic!

512×512

La nuova versione di Mac OS X, “Leopard”, è basata su una grafica interamente vettoriale: ciò permette una definizione e una leggibilità dell’interfaccia grafica sempre costanti, indipendentemente dalla risoluzione dello schermo. Si tratta di un’importante rivoluzione: oggigiorno la densità di pixel degli schermi LCD si fa sempre maggiore (oramai si arriva anche ai 200 pixel per pollice!), con la conseguenza che pulsanti, menu, barre di scorrimento ecc. diventano sempre più piccoli.
Il problema, però, è che non tutti gli elementi grafici possono essere resi in vettoriale in modo ottimale; un esempio sono le icone: per non rinunciare al loro livello di dettaglio, è possibile progettarle solo mediante immagini raster.
E così alla Apple hanno ridisegnato tutte le icone, per potersi adattare perfettamente a qualsiasi risoluzione. Quattro volte più grandi delle attuali a 128 pixel, le nuove icone misurano la bellezza di 512×512 pixel.

GarageBand iPhoto iMovie iDVD

E non chiedermi la differenza tra immagini raster e vettoriali, Martino!

Un guscio per Mecchino

È bellissimo!

Guscio LArobe Guscio LArobe

(Diddy, ricordami il portachiavi.)

“È spacciato!”

Un paio di nuovi spot “Get A Mac” sono stati doppiati in italiano. Esilaranti e cattivissimi, come sempre.

Prendi un Mac

Schiuma marina?

È ovvio, alla Apple hanno molta fantasia.

I colori pastello di Mac OS X

Certo che l’asparago è davvero brutto.

Touch!

Moscone Center, San Francisco; si è appena concluso uno Special Event Apple, presentato da Steve Jobs, dedicato a uno dei prodotti più famosi del marchio della mela morsicata: l’iPod, ovviamente. La linea è stata interamente aggiornata e un nuovo, fantastico modello è stato introdotto. Vediamo insieme le novità più significative.

iPod shuffle: sostanzialmente invariato, è disponibile oggi in una nuova linea di colori pastello. 1GB per €79.

iPod shuffle

iPod nano: è fantastico. Più piccolo del già minuscolo iPod nano di seconda generazione, ha un display più grande e una nuova interfaccia grafica con Cover Flow. Ma la più importante tra le novità è sicuramente la capacità di riprodurre filmati. Disponibile nei modelli da 4GB e 8GB, rispettivamente a €149 e €199: prezzi tagliati di €50 per entrambi i modelli rispetto alla generazione precedente. Il modello da 2GB non è più disponibile. Anche per questa gamma vengono proposti i nuovi colori.

iPod nano

iPod classic: ecco come è stato ribattezzato il modello che fino ad oggi conoscevamo semplicemente come “iPod”. Addio plasticaccia! Il nuovo design è ora realizzato interamente in metallo, nei classici colori bianco e nero. Presenta anch’esso la GUI rinnovata e molte altre funzioni. Ed è ancora più capiente: 80GB (€249) e 160GB (€349).

iPod classic

Ed eccoci giunti alla vera, grande novità: iPod touch. Avete presente l’iPhone? Stessa cosa, senza telefono. È dotato di connettività wi-fi, per potere addirittura navigare in Internet e acquistare musica sul nuovo iTunes Wi-Fi Music Store. Guardate voi stessi questo filmato dimostrativo per tutti i dettagli. Peccato per il prezzo, un po’ alto rispetto alla memoria disponibile: €299 per soli 8GB e €399 per 16GB. Ma stiamo parlando di una tecnologia davvero sorprendente, e sono sicuro che con il tempo saranno disponibili modelli più capienti. In arrivo il 28 settembre.

iPod touch
Steve non finisce mai di stupirci! E se anche a te piace fare “Aaahhhhh!” e ”Ooooohhhh!”, puoi vedere l’intero filmato dell’evento.

PS: condiglianze a tutti coloro che hanno già acquistato l’iPhone: da oggi costa $200 in meno.

I *heart* cardboard packaging

Sono malato. Sono sicuramente malato. Come ce lo spieghiamo, altrimenti, che basta una scatoletta di cartone ben progettata per farmi impazzire?

HPIM3088 HPIM3089 HPIM3090 HPIM3091
HPIM3092 HPIM3093 HPIM3095 HPIM3096

Grandi novità dal mondo Apple

Si è appena concluso un Apple Special Event tenutosi a Cupertino, California. Steve Jobs, CEO di Apple, Inc., ha presentato numerose novità. Vediamo insieme le più significative.

Innanzitutto, i nuovi iMac: realizzati in vetro e alluminio con un design tutto nuovo, sottilissimi, disponibili nei modelli da 20" e 24"; prezzi ribassati e prestazioni aumentate, nella migliore tradizione Apple.

Disponibili da oggi a partire da €1.199.

Ebbene sì, mio caro utente Windows: questo non è il monitor, questo è tutto il computer.

Seconda grande novità: iLife ‘08. Una piacevole sorpresa: tutti si aspettavano i nuovi iMac, ma questo aggiornamento di iLife è tanto gradito quanto inaspettato. Vorrei innanzitutto esprimere il mio parere riguardo a questa suite di programmi: trovavo difficile, fino a un paio d’ore fa, pensare ad una versione migliorata del già praticamente-perfetto iLife ‘06. Mi sbagliavo. Stando alla presentazione ufficiale, infatti, i miglioramenti sono numerosi e davvero significativi. In particolare segnalo le novità di iPhoto e iMovie (quest’ultimo è stato effettivamente rinnovato completamente!), ma anche gli altri programmi—GarageBand, iWeb e iDVD—sono stati aggiornati generosamente. Se siete curiosi seguite i link e troverete tutto.

Disponibile da oggi a €79 e preinstallato su tutti i Mac.

La nuova suite iLife '08

Terza novità: iWork ‘08. E qui lo ammetto senza riserve: questa davvero non me la aspettavo! Pages: le nuove funzionalità promettono davvero di fare diventare questo programma una vera e completa alternativa a Word. Senza dimenticare, ovviamente, il motivo per cui questo software è stato creato inizialmente: produrre pagine e documenti che siano belli. Keynote: avete presente le presentazioni che si fanno in PowerPoint? Bene, immaginatele 10 volte più belle. Infine Numbers, completamente nuovo: il foglio di calcolo, in stile Apple. Non credo ci sia bisogno di enfatizzare ancora una volta l’aggettivo “bello”.

Disponibile da oggi a €79. È possibile scaricare gratuitamente una versione dimostrativa completa valida 30 giorni.

iWork '08: Pages, Keynote e il nuovissimo Numbers

Gli altri aggiornamenti includono una nuova tastiera, un rinnovato servizio .Mac e un upgrade del popolare Mac mini.

Tutto il nuovo software è perfettamente compatibile con Mac OS X Tiger e andrà altrettanto d’accordo con Leopard.

Yoo per Automator!

Ho preso 28 nell'esame del cccampionario!!! Tutto merito del mitico, unico, insostituibile, irripetibile Automator!

Automator

Meglio tardi che mai

FULL SCREEN!

Quick Time